Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Per continuare a navigare su questo sito clicca sul link Continua

Vette d'Arte 2019

Sabato 16 marzo a Sestriere, presso Casa Olimpia (la sede espositiva più alta d’Europa), hanno avuto luogo le cerimonie ufficiali di premiazione riguardanti la Rassegna Artistica Internazionale «Vette d’Arte» ed il Premio «Cime Letterarie» 2019.

I due eventi esclusivi, promossi dall’Associazione Orizzonti Contemporanei e da Alhena Editore, patrocinati dall’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), dal Comune di Sestriere, dalla Città Metropolitana di Torino e dalla Regione Piemonte, hanno portato all’attenzione del grande pubblico 42 operatori artistici della contemporaneità.

Dopo il saluto dell’architetto Valter Marin, sindaco di Sestriere, e dell’assessore alla cultura all’istruzione ed all’innovazione tecnologica Francesco Rustichelli, il dott. Enzo Nasillo, critico d’arte, editore e giornalista, Presidente delle Commissioni di Giuria, il quale ha vagliato attraverso un rigoroso processo selettivo i lavori da ammettere alla Rassegna, prima di procedere all’assegnazione dei riconoscimenti ai vincitori secondo ordine di sezione e di graduatoria, ha voluto insignire Rita Carrodano e Simonetta Secci (rispettivamente presenti sul Calendario Artistico 2019 di Orizzonti Contemporanei – Alhena Editore sulla pagina del bimestre di Marzo-Aprile la prima e di Luglio-Agosto la seconda) di un riconoscimento nella cui motivazione è stata messa in evidenza l’incisiva proficuità del loro operato artistico.

Per il volume «Il Mattobosco», pubblicato da Alhena Editore, Stefano Paiuzza e Sylvia Matera (che ne ha narrato la vicenda il primo ed illustrato i personaggi la seconda), giunti da Domodossola, hanno ricevuto il Premio per libro edito.

Successivamente i membri delle commissioni di giuria, rappresentati nell’occasione dal prof. Davide Trotta e dalla prof.ssa Lara Statham, hanno proceduto all’assegnazione dei premi secondo ordine di graduatoria.

Per il Premio «Cime Letterarie» 2019 la graduatoria è stata la seguente:

Sezione C: Raccolta Inedita di Poesie in Lingua Italiana: Premio Speciale della Giuria: Iolanda De Mare.

Sezione B: Racconto, Novella, Fiaba e Saggistica: 3° Premio: Gianfranca Milone; 2° Premio: Mihaela Dana Chioariu; 1° Premio: Nicola Molino.

Sezione A: Poesia Singola: Segnalazione d’Onore: Giulia Ariganello, Suyien Assandri; 3° Premio: Adalgisa Steri, Maddalena Vacca; 2° Premio: Daniela Ferrero; 1° Premio: Cesare F. Carta.

Nel Premio Artistico Internazionale «Vette d’Arte» 2019 sono risultati finalisti e vincitori i seguenti nominativi, che sono stati, tra l’altro, con le loro opere, i protagonisti dell’omonima Rassegna, ospitata presso la suddetta struttura dal 16 febbraio al 16 marzo.

Sezione Fotografia: Premio Speciale Selezione: Maddalena Vacca

Sezione Scultura, Ceramica e Strutture Plastiche: Premio Speciale Selezione: Katia Agatis, MecArte (Ivana Guarini – Valter Rossero).

Sezione Acquerello: 3° Premio: Giorgina Zampieri; 2° Premio: Paola Levi Opezzi; 1° Premio: Maria Pia Galato Fransos.

Sezione Tecniche Varie: Segnalazione d’Onore: Alberto Ballocca, Emiliano Dima, Daniela Ferrero; 3° Premio: Elisa Vaschetti Longo; 2° Premio: Paula Ciobanu Mariut, Virgilio Giorza; 1° Premio: Albino Caramazza.

Sezione Pittura: Encomio: Erina Berruto, Antonella Bovino, Monica Casetto, Luigi Gianfelici, Annibale Mancinelli, Mario Menardi, Pina Modica, Maria Chiara Orlandini, Irina Petrovna; Segnalazione d’Onore: Lucetta Ballario, Anna Maria Calvi, Rosalba De Mucci, Carla Musolino, Antonio Palmisani, Silvia Rabbia, Guillermina (Guikni) Rivera, Doris Scaggion (Dorisca), Antida Tammaro, Gianna Tibaldi; 5° Premio: Alessandro Fioraso, Enrico Prelato; 4° Premio: Fabiana Macaluso, Nicola Molino; 3° Premio: Graziella Conti Papuzza, Irene Giglio; 2° Premio: Santina Barbera, Barbara Merola; 1° Premio: Olivian Paveliuc, Silvia Rege Cambrin.

L’evento sarà storicizzato dalla pubblicazione di un prestigioso catalogo all’interno del quale, oltre alle opere d’arte in mostra, troveranno spazio le poesie premiate, unitamente alle fotografie della manifestazione.

  • Orizzonti Contemporanei è un'associazione senza scopo di lucro che ha come finalità la promozione della creatività sotto le sue diverse forme. Sostiene e supporta la cultura intesa come patrimonio umano condiviso e la diffonde attraverso la comunicazione,
    tanto per mezzo della carta stampata, quanto veicolandola tramite la rete.

    Arte

    Editoria

    Rubriche

    Calendario 2019